Fibrosi Cistica Emilia

Consegnato a Ghedi contributo record di “Ricerchiamoci” all’Associazione Fibrosi Cistica

I numeri di “RICERCHIAMOCI” edizione 2018, la grande festa a scopo benefico che raccoglie fondi per la lotta alla fibrosi cistica, sono numeri da record: 10 anni di impegno, oltre 70 giovani volontari, grande partecipazione che ha fatto registrare il sold out, ed una cifra raccolta da primato. Durante la 4 giorni dello scorso luglio a Ghedi, è stata raggiunta la ragguardevole cifra di 27.500,00 euro, una somma di gran lunga superiore alle precedenti edizioni, che rende merito al grande impegno profuso dal gruppo di volontari che da 10 anni si spende in questo progetto. Un impegno che è riuscito a sensibilizzare la cittadinanza e che travalica i confini della festa e si estende per tutto il territorio bresciano.

Venerdi 16 novembre presso il Cinema Gabbiamo di Ghedi si è svolto l’emozionante incontro che ha visto la consegna, da parte dei rappresentanti del gruppo promotore di “Ricerchiamoci”, del facsimile gigante dell’assegno, con l’ammontare dell’intera cifra, 27.500,00 euro tondi tondi, nelle mani dei delegati dell’associazione Lifc Emilia, tra cui la presidente Palmina Perri. Molti i volontari presenti all’appuntamento a testimonianza del grande livello di partecipazione che l’iniziativa ricopre. Al loro fianco i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, il parroco di Ghedi, Don Roberto Sottini, che ha offerto la disponibilità dei locali del Cinema Gabbiano per la serata che ha visto, oltre alla consegna della donazione, anche la proiezione del documentario “Aspettando la cura, la vita con la fibrosi cistica”.

La donazione devoluta a LIFC Emilia, Lega Italiana Fibrosi Cistica di cui fanno parte molti associati bresciani, prevede che i fondi siano dedicati in particolare al progetto: OCS – Organ Care System (https://www.fibrosicistica.it/progetti/progetto-trapianti/) destinato a finanziare il primo ed unico sistema di perfusione d’organo a temperatura fisiologica portatile, denominato Organ Care System, che consentirebbe di aumentare il numero di organi trapiantabili, diminuendo il rischio di complicanze post-trapianto.

La fibrosi cistica è una patologia ancora senza possibilità di una cura definitiva. Il trapianto polmonare rappresenta una terapia irrinunciabile qualora il malato raggiunga condizioni di insufficienza respiratoria grave tale da non rispondere più alle altre terapie. Per questo motivo è tanto importante aumentare il numero di donazioni di organo, in questo caso dei polmoni.

Ma il gruppo di “RICERCHIAMOCI” non è fermo, si sta già preparando per l’edizione 2019 e aspetta tutti a luglio per una festa ancora più grande, fatta di allegria, divertimento, buon cibo e tanta tanta solidarietà.

Per info: segreteria@fibrosicisticaemilia.it