Fibrosi Cistica Emilia

Buoni pasto per migliorare l’apporto nutrizionale in pazienti affetti da Fibrosi Cistica ricoverati per riacutizzazione respiratoria

I fabbisogni nutrizionali nei pazienti FC sono di gran lunga maggiori e ben più complicati rispetto ai soggetti normali di uguale età e sesso, a causa delle infezioni polmonari, delle terapie e del diminuito assorbimento intestinale degli alimenti ingeriti. La dieta nella Fibrosi cistica svolge, quindi, un ruolo importante nella gestione della patologia, per permettere loro un regolare svolgimento della vita quotidiana. L’inappetenza è spesso una cattiva compagna della malattia che non aiuta a sostenere la terapia in modo efficace.

Con lo spirito di aiutare i malati a ritrovare il gusto del cibo nutrendosi al meglio anche durante i frequenti ricoveri ospedalieri, è nato a Parma – fortemente voluto dalla nostra Associazione – il progetto “Nutrizione” – che consente loro di rifornirsi all’esterno di pietanze grazie all’utilizzo di buoni-pasto offerti dall’Associazione stessa per tutto il periodo di ricovero.

Nel suo primo anno di attuazione, il 2013, il progetto è stato sostenuto da Fondazione Cariparma. Dal 2014 ad oggi, proseguiamo in questa attività con le sole nostre forze ed abbiamo in questo il gradimento di tutti i pazienti che regolarmente ne fruiscono, oltre che il conforto dei medici FC sulla sua rilevanza.

Tagged on: ,